LA PLAKA

In un epoca dove tutto č diventato “espresso”, i tempi a disposizione brevissimi e frenetici, la PLAKA si stā impegnando e contribuisce nella ricerca di momenti e luoghi particolari per fermarsi e stare insieme, gustando pietanze semplici e di lunga tradizione.

Mentre la tendenza quotidiana č quella di un appiattimento de i gusti e dei sapori - anche da punto di vista alimentare-, sono moltissime le iniziative in questo ambito, intraprese da varie istituzioni, come associazioni, circoli, centri culturali enti ed altre.

La Plaka da parte sua propone itinerari che si sviluppano attraverso le tradizioni gastronomiche delle varie regioni della Grecia. Questo per far conoscere la vera cultura culinaria greca, la quale mantiene una ininterrotta continuitā storica dal IV° secolo a.C. della Grecia Classica, attraverso l’epoca Ellenistica, quella bizantina, fino ad arrivare alle nostre amatissime e famosissime nonne: dell’Asia Minore - Smirne -, quelle cretesi, dell’Epiro, della Macedonia e di Tracia.

Dando uno sguardo al passato scopriamo che le creazioni culinarie dei “deipnosofiste” di Ateneo, sono state trasmesse in epoca successiva dai bizantini, al popolo nomade dell’Impero Ottomano, contribuendo cosi a divulgare i sapori e i profumi delle ricette greche, a queste popolazioni.

Anche dopo l’indipendenza della Grecia dai Turchi, molte pietanze hanno mantenuto il loro nome in lingua turca e cosi, sono oggi conosciute come : (dolmades, burekia, sutzukakia, imam e.c.).

Il panorama della gastronomia regionale greca č ricco di spunti utili sia per i buon gustai ed i cuochi per diletto.
Ogni unitā territoriale gode delle sue specifiche particolaritā, con ricette ed uso di ingredienti che si riallacciano ad una tradizione antica e secolare e che fa parte della cultura dei greci e non solo di quella gastronomica.

Tutto questo ed insieme il comune denominatore, “filoxenia = ospitalitā” caratterizza la Grecia dall’estremo nord all’isola di Creta.


  HOME PAGE