Omaggio a Grigoris Lambrakis


Per non dimenticare

il martire per la libertà e la giustizia sociale

 

Grigoris Lambrakis  è nato a Kerassitsa di Tegea dove ha compiuto gli studi del liceo. Ha proseguito gli studi alla facoltà di medicina ad Atene conseguendo anche il dottorato. Negli anni successivi diventa professore associato alla stessa facoltà. Con doti e prestazioni atletiche notevoli, è stati più volte campione nei balcani. Persona attivissima gestisce contemporaneamente anche una clinica privata nella quale riceve gratuitamente i pazienti disagiati.

Uomo di Sinistra e progressista convinto, G. Lambrakis ha dato molto per il movimento pacifista diventando leader del movimento greco. Ha sostenuto le lotte politiche del partito E.D.A. (Sinistra Democratica Hellenica) ed ha sempre manifestato in prima linea contro la guerra in Vietnam.

Alle elezioni politiche del 1961, è stato eletto parlamentare nelle file della E.D.A. E' stato minacciato più volte anche con la vita dalle forze devianti del paese "parakratos", ma lui continuò senza esitazioni la lotta politica.

In data 21/04/1963, il movimento pacifista organizza una marcia per la pace, da Maratona ad centro di Atene, dove vene leggendaria la sua figura (f. in alto)

In quella occasione c'è stata la carica della polizia dove viene arrestato, insieme ad altri pacifisti, anche Mikis Theodorakis. Lambrakis invece avendo l'immunità parlamentare decise a continuare da solo la marcia con il suo cartello con il segno della pace. La polizia al fine carica nuovamente e lo arresta.

In data 22 maggio 1963, in una manifestazione  pacifista a Salonico e durante il suo intervento, viene investito da un furgoncino in velocità. Nella guida si trovarono i barbari fascisti E. Emmanuilidis e S. Gotzamanis. 

Lambrakis gravemente ferito, muore dopo 5 giorni di agonia, era il 27 maggio del 1963.

Il giorno del suo funerale ad Atene, viene organizzato un raduno panellenico con la partecipazione di 500.000 persone le quali lo hanno accompagnato con dei slogan contro le forze fasciste devianti "parakratos" e contro il governo connivente di destra, del partito conservatore ERE. Il partito di K. Karamanlis ERE quel epoca, ha più volte prestato copertura alle forze devianti antidemocratice.  

 

Gli slogan gridati dalla massa dei greci in quella sede erano: "Democrazia", "Lambrakis Zei" "Lambrakis Vive" e "Giustizia sociale", (il titolo del film di Costas Gavras "Z" proviene dallo slogan "o Lambrakis Zei").

Un ruolo importante in quell'epoca, per far luce alle attività illegali e devianti dei fascisti, ha avuto il Pubblico Ministero Hristos Sartzetakis (anni dopo Presidente della Repubblica Hellenica); e la Pubblica Accusa P. Delaportas, i quali hanno resistito tenacemente alle pressioni delle forze governative della destra.

Il suo assassinio ha portato ad un risveglio popolare e una forte contestazione delle masse democratiche contro il governo di destra che aveva coperto sempre le attività repressive ed antidemocratiche delle forze devianti del paese "parakratos". Il partito nel governo (ERE) è stato spettatore e connivente su tutto questo ed era ora di essere fermato. E' chiaro che le forze di polizia "forze repressive della volontà popolare e della libera espressione", era sotto copertura dal governo di K. Karamanlis.

Lo scenario politico in Grecia stava mutando. Le situazioni precipitarono e le dimissioni del primo ministro Karamanlis arrivarono.   

Karamanlis parte per la Francia, a Parigi, dove rimane fino al 1974 (dopo la caduta dei coloneli). Da allora, la marcia per la pace da Maratona ad Atene, viene istituzionalizzata alla memoria di Grigoris Lambrakis.

Migliaia di giovani democratici greci entrano nelle fila della neocostituita organizzazione che porta il suo nome "Neolaia Lambraki" "Giovani di Lambrakis", che vede come primo segretario l'allora giovane compositore Mikis Theodorakis. 

In quell'epoca, questa organizzazione, ha svolto un ruolo fondamentale nell'ambito della Sinistra in Grecia. I giovani studenti e lavoratori greci hanno amato, voluto e sostenuto fortemente lo sviluppo della "Neolaia Lambraki", diventando così, l'ossigeno intellettuale e di lotta per "la liberta e giustizia sociale" e la figura di Lambrakis è ancora oggi il simbolo di Democrazia e della Pace per i greci.

La vita di Lambrakis ha ispirato lo scrittore greco Vassilis Vassilikos, il quale ha scritto il romanzo di carattere politico "Z". Nel 1969, il regista Costas Gavras porta allo schermo questo libro. La pellicola ha avuto un grande successo al pubblico internazionale ed è stata premiata al Festival di Cannes ( in Grecia c'erano ancora i colonnelli ). I protagonisti del film: nel ruolo di Lambrakis il grande Yves Montand, Jean-Louis Trintignant nel ruolo del Pubblico Ministero Sartzetakis, Irene Pappas nel ruolo della moglie di Lambrakis e Renato Salvadori nel ruolo di Gotzamanis.

Ogni anno nel mese di Maggio, nel paese natio di G. Lambrakis a Kerassitsa vicino Tripolis, viene organizzata una marcia per la pace alla sua memoria.

"O Lambrakis Zei" - "Lambrakis Vive"

 

Top back in greco